menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sanità, all'ospedale Sant'Anna un nuovo acceleratore per radioterapia

Il nuovo macchinario rende sempre più precisa e più efficace la terapia nella sfera dei tumori infantili e di quella genitale femminile. E riduce gli effetti collaterali

All'ospedale Sant'Anna di Torino è stato donato, dalla Fondazione Specchio dei Tempi, la Kv cone-beam Ct cioè l'up grade dell'acceleratore lineare della radioterapia. Il macchinario permette di avere immagini tridimensionali degli organi del paziente, rendendo così sempre più precisa e più efficace la terapia nella sfera dei tumori infantili e di quella genitale femminile, riducendo gli effetti collaterali.

Scendendo nel dettaglio, i volumi irradiati devono sempre comprendere - intorno al tumore - un margine di sicurezza per tener conto delle imprecisioni nella riproduzione quotidiana della posizione del paziente e dello spostamento degli organi, tra una seduta e l’altra.

Il sistema di controllo 3D per mezzo di KV cone­beam CT permette di ridurre al minimo questo margine grazie alla verifica della posizione del paziente e dei suoi organi, eseguita immediatamente prima della seduta. L'apparecchiatura è stata acquistata grazie ai 500mila euro raccolti dalla rubrica del quotidiano La Stampa.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento