Cronaca

Dipendenza da alcol: in Piemonte oltre 6.100 assistiti dalle Asl

E' un dato preoccupante in crescita nei ultimi due anni quello delle persone che usufruiscono dei servizi specialistici delle Asl per problemi da dipendenza da alcol

In Piemonte c'è un dato preoccupante in crescita. E' il numero delle persone che usufruiscono dei servizi specialistici delle Asl per problemi da dipendenza da alcol - stimato in 6.100 - con un trend degli ultimi due anni in crescita. A fornire i dati sull'incidenza dell'abuso da alcol nella regione è Paola Damiano, presidente della sezione Piemonte e Valle d'Aosta della Società italiana di Alcologia (SIA), che apre oggi a Torino il suo 22.mo Congresso nazionale. Tema dell'incontro, che prosegue fino a venerdì, è "Storia e realtà del rapporto tra italiani e alcol", con un singolare accostamento al mondo artistico e in particolare cinematografico, che spesso ha rappresentato i diversi aspetti legati all'uso di questa sostanza. "Abbiamo dati 'indiretti' ma significativi sull'uso dannoso e sulla dipendenza da alcol in Piemonte - aggiunge Damiano, che oltre ad essere responsabile scientifico del Congresso dirige il Servizio di Alcologia della ASL TO 2 - Dalle lettere di dimissioni degli ospedali piemontesi nel 2009, si evince che il 33% delle diagnosi sono attribuibili, a vari livelli, a problemi correlati all'alcol.


Non si parla qui di dipendenza in senso stretto - precisa - ma di uso dannoso della sostanza: lesioni o patologie legate a un consumo non appropriato, che può causare patologie anche a lungo termine". Il Congresso della SIA affronterà i temi dalla diagnosi precoce del bere rischioso e della riabilitazione alcologica, con attenzione specifica alle terapie farmacologiche più innovative. (Ansa)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dipendenza da alcol: in Piemonte oltre 6.100 assistiti dalle Asl

TorinoToday è in caricamento