Cronaca

San Salvario cambia vita: parcheggi per i residenti e Ztl notturna per arginare la movida

L'assessore Lubatti ha promesso: parcheggi riservati ai residenti, Ztl notturna e un servzio di trasporto pubblico notturno per arginare i problemi della movida e far fronte alle centinaia di richieste dei cittadini

I residenti del quartiere di San Salvario proprio non ce la fanno più a sostenere la tragica situazione che imperversa nelle strade. Spazzatura sui marciapiedi, schiamazzi fino all'alba e spacciatori che non hanno paura della luce del sole. E così le richieste avanzano e raggiungono il cuore pulsante di Torino, l'assessore alla Viabilità Lubatti che ieri, all'assemblea pubblica convocata proprio a San Salvario ha fatto delle promesse: ZXtl notturna, parcheggi riservati ai residenti e mezzi pubblici serali.

L'assessore Lubatti ha detto sì: le strisce gialle saranno disponibili per i residenti della zona compresa fra corso Marconi, via Nizza, corso Vittorio e via Madama Cristina. A tal proposito il progetto prevede l'individuazione di quattro vie (Principe Tommaso, Sant'Anselmo, Belfiore e Saluzzo) lungo le quali, una delle due carreggiate verrà riservata alla sosta delle auto di chi ci abita. Un'operazione piuttosto economica che costerà al Comune soli 5mila euro, giusto il prezzo della vernice gialla.

Ambizioso, invece, il progetto che comprende la nascita di una zona Ztl notturna: questa, attiva tutti i giorni, si estenderà nella fascia oraria che va dalle 20 alle 8 o dalle 21 alle 6. Servono 400mila euro per l'installazione delle telecamere ad hoc, soldi che l'assessore Lubatti troverà a fatica, già impegnato a racimolare qualche euro per la sistemazione del manto stradale della Città, ultimamente invaso dal degrado. In ogni caso, se l'installazione delle telecamere dovrà attendere, in sostituzione saranno posizionate opportune segnaletiche che, insieme ai soliti controlli, serviranno per arginare un poco il problema della movida.

Quanto al problema della musica e degli schiamazzi fino a tarda notte, le varie soluzioni saranno varate a breve, Nel frattempo dovrebbe nascere una linea di servizio pubblico notturno, il Night Buster: delle 10 linee che viaggiano di notte nella zona vicina a San Salvario, una, forse, il 18, dovrebbe avere il capolinea in via Madama Cristina.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Salvario cambia vita: parcheggi per i residenti e Ztl notturna per arginare la movida

TorinoToday è in caricamento