menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Saitta ribadisce: "Reparto Tbc del San Luigi chiuso massimo per 6 mesi"

L'assessore regionale alla Sanità ha risposto a un question time presentato dal consigliere regionale Andrea Appiano. Tema della domanda è nuovamente la chiusura temporanea del reparto del Sal Luigi di Orbassano

Si è parlato ancora di San Luigi all’interno dell’aula consiliare di Palazzo Lascaris. L’assessore Antonio Saitta è stato nuovamente interpellato sulla questione “chiusura” e ha ribadito che quello del reparto di isolamento per i pazienti affetti da Tbc è solo un provvedimento temporaneo dettato dalla necessità di effettuare lavori di ristrutturazione per mettere a norma il reparto e garantire ai malati una struttura adeguata alle loro esigenze.

“Ho nuovamente interpellato il Direttore Generale dell’AOU San Luigi - ha detto Saitta rispondendo al question time del consigliere Andrea Appiano -, che mi ha ribadito che la chiusura temporanea del reparto è dovuta a una serie di carenze relative alla sicurezza, supportate da perizia tecnica, che impongono lavori di ristrutturazione”. Questi, da quanto si apprende, dovrebbero durare dai 3 mesi a un massimo di 6 mesi.

“I pazienti ricoverati presso il reparto sono stati tutti dimessi e i posti letto sono stati messi temporaneamente a disposizione del DEA – previa adeguata sanificazione – per far fronte alla situazione di emergenza di queste ultime settimane”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento