menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bimbo di 2 anni ingoia trielina, salvato dalla madre

La sostanza tossica era contenuta all'interno di una bottiglia riposta nel capannone degli attrezzi del nonno. Il piccolo è stato dichiarato comunque fuori pericolo

Sfiorata la tragedia l'altra mattina a San Giusto Canavese, dove un bambino di 2 anni ha bevuto per sbaglio della trielina. La sostanza tossica era contenuta all'interno di una bottiglia riposta nel capannone degli attrezzi di proprietà del nonno.

Subito dopo aver ingerito la sostanza, il bimbo ha cominciato a tossire, diventando cianotico e la situazione è precipitata.

Fortunatamente la madre è intervenuta in tempo e prima dell'arrivo del 118, è riuscita a rianimare il figlio grazie alle indicazioni fornitegli telefonicamente dal medico rimasto nella centrale operativa.

Nel frattempo, sul posto è sopraggiunto l'elicottero ed il personale sanitario che ha trasportato il bimbo all'ospedale Regina Margherita di Torino. Dopo alcune ore di attesa, il piccolo è stato finalmente dichiarato fuori pericolo.

Un episodio che fortunatamente si è concluso nel migliore dei modi grazie all'amore di una madre per un figlio ed al sostegno di un medico-infermiere.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Telepass Store, a Torino aperto il secondo punto vendita in Italia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento