Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca

Salvatore Longo Questore di Torino: “Occhi puntati su No Tav e occupazioni”

Si presenta il nuovo Questore di Torino che prende il posto di Antonino Cufalo. Nell'ultimo anno ha svolto il suo ruolo a Catania e rientra nel capoluogo piemontese 39 anni dopo la "prima volta"

“No Tav, occupazioni abusive di case e criminalità”. Questi i problemi già sotto la lente di ingrandimento del nuovo Questore di Torino, Salvatore Longo, che oggi è stato presentato ufficialmente.

Il numero uno della Polizia di Stato cittadina, in carica da qualche giorno al posto di Antonino Cufalo, passato alla Direzione centrale anticrimine di Roma, conosce bene il territorio visto che, nonostante le origini, nel capoluogo piemontese è di casa avendo iniziato la sua carriera proprio nella Squadra Mobile torinese 39 anni fa. Un cammino che lo ha visto dirigere diverse sezioni, tra cui la “Narcotici”, la “Omicidi” e la “Catturandi”.

Il nuovo Questore arriva da Catania, dove ha ricoperto la carica più alta nell’ultimo anno. Dodici mesi dopo arriva a Torino, dove - parole sue - ritrova tanti colleghi e collaboratori con cui ha già lavorato per diverso tempo e di cui si fida. “Un uomo solo non può fare molto - ha detto -, ma serve una squadra per fare un buon lavoro”.Questore Salvatore Longo © foto Gabriele Bolognesi 11-2-2

Tanti i problemi che dovrà cercare di risolvere e di tenere a bada. Uno di questi è quello degli sfratti e delle occupazioni abusive: una grana non da poco visto il record numerico negativo di Torino su questi due argomenti. A questi si aggiungono la Tav e la criminalità organizzata, punto, questo, su cui è preparato visto che arriva da una Sicilia che lo ha messo a dura prova. “La realtà torinese non è sicuramente quella catanese - ha detto il Questore Longo -, ma devo ancora fare il punto della situazione prima di entrare nel merito”.

Dopo l’inizio in Questura a Torino, Longo è passato nella “sua” Catania come dirigente della Squadra Mobile dal ’94 al ’96, prima di rientrare nel capoluogo piemontese e più precisamente presso il Gabinetto di Polizia Scientifica. Negli anni ha ancora ricoperto gli incarichi di Capo di Gabinetto e Vicario del Questore e infine, dal primo settembre 2004, è stato Questore prima a Bergamo, poi a Ferrara, Parma, Catania e da oggi a Torino.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salvatore Longo Questore di Torino: “Occhi puntati su No Tav e occupazioni”

TorinoToday è in caricamento