Pescatore ferito dopo una caduta, salvato dal Soccorso Alpino

L'intervento del Soccorso Alpino e della Croce Rossa è stato molto complicato a causa delle difficoltà di accesso nel luogo in cui si trovava il ferito

Attimi di panico ieri in località Masonassa, nel Canavese, per un pescatore rimasto ferito dopo una brutta caduta mentre era dedito alla sua attività di pesca in un torrente.

Malgrado i forti dolori alla gamba, G.D., di Settimo Torinese, è riuscito a chiamare la centrale operativa del 118 che ha trasmesso la richiesta al Soccorso Alpino di Valprato Soana.

Al salvataggio, che si è rivelato molto complicato a causa delle difficoltà di accesso del luogo in cui si trovava il pescatore, ha collaborato anche il persoale sanitario della Croce Rossa di Pont Canavese.

Malgrado i primi tentativi di un volontario di calarsi verso il ferito per stabilizzargli la gamba, i tecnici del Soccorso Alpino hanno poi optato per un recupero con contrappeso, benchè il tratto da coprire fosse oltre i 100 metri.

Portato fino allo sterrato con una barella portantina, l'uomo è stato poi accompagnato al nosocomio per gli accertamenti del caso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tenta di uccidere il figlioletto di un anno con le pastiglie nel biberon, poi si taglia le vene

  • Tempo libero e svago, cosa fare a Torino e dintorni sabato 16 e domenica 17 novembre

  • Trasporto pubblico locale, in arrivo un giornata di sciopero: possibili disagi

  • Autostrada, installati due box per gli autovelox: dove sono

  • Offerte di lavoro e stage alla Magneti Marelli: le posizioni aperte 

  • Le "soffia" il parcheggio e lui scende dall'auto, la insulta e le stringe il collo

Torna su
TorinoToday è in caricamento