Bloccati in alta quota per 16 ore, alpinisti salvati dal Soccorso Alpino

Si è conclusa l'avventura dei tre escursionisti bloccati. Sono stati recuperati dal servizio di elisocorso della base del 118 di Torino e riportati a Ceresole Reale. I tre sono padre, figlio e amico del figlio

Dopo oltre 16 ore è finita la brutta avvenuta di tre alpinisti in villeggiatura a Ceresole Reale. Padre, figlio e amico erano rimasti bloccati ad alta quota, dove si erano avventurati, dalla serata di ieri a causa del maltempo. Neppure il Soccorso Alpino aveva potuto fare molto per riportarli a valle. Almeno fino a questa mattina.

La comitiva aveva raggiunto il Colle delle Levanne e da lì avevano proseguito per il Colle Perduto, dove le difficoltà alpinistiche sono aumentate a causa di tratti molti impervi. Alle 20.30, giunti al Colle, si si sono resi conto di non poter rientrare con le proprie forze e hanno allertato il 118 che ha sua volta ha fatto intervenire il Soccorso Alpino.

"Il salvataggio è stato molto complicato - hanno detto dal Soccorso Alpino -, ma tutto si è concluso nel migliore dei modi e alle 3.30 i tre venivano portati al rifugio Leonesi. Da lì hanno hanno atteso il giorno insieme ai Volontari del Soccorso Alpino e stamattina, grazie all'intervento dell'elicottero del 118, sono stati riportati a Ceresole Reale in buono stato di salute".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazzo si getta sotto il treno in corsa: morto. Convoglio bloccato per quattro ore

  • Tamponamento fra due tram (uno era fuori servizio): 14 feriti in ospedale

  • Banda di ladri senza pietà: uccidono a pietrate il cane che li aveva sorpresi

  • È in arrivo la neve a Torino: altre nevicate fino alla vigilia di Natale

  • Benessere psicologico: 5 comportamenti virtuosi per avere una vita più serena

  • Perde il controllo dell'auto, colpisce un'altra macchina e finisce contro il muro: due feriti

Torna su
TorinoToday è in caricamento