Sabato, 23 Ottobre 2021
Cronaca Lingotto

Inchiesta Salone del Libro, perquisita la casa dell'ex assessore Braccialarghe

I torinesi in carcere da stamattina sono tre. Ai domiciliari è finito invece un funzionario di Bologna Fiere

C'è anche l'abitazione dell'ex assessore alla cultura del Comune di Torino, Maurizio Braccialarghe, tra gli edifici perquisiti stamattina dai carabinieri nell'ambito dell'inchiesta sulla turbativa d'asta nell'appalto per la location del Salone del libro, che ha portato a quattro arresti.

I torinesi finiti in carcere da stamattina sono Regis Faure, direttore generale di Lingotto Fiere, difeso dall'avvocato Giuseppe Vaciago del foro di Milano, un membro della Fondazione Salone del Libro, difeso dall'avvocato Cesare Gorini, e Roberto Fantino, direttore marketing di Lingotto Fiere.

Ai domiciliari è finito invece un funzionario di Bologna Fiere.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inchiesta Salone del Libro, perquisita la casa dell'ex assessore Braccialarghe

TorinoToday è in caricamento