Chieri: lasciato dalla moglie, si arrampica su una gru e minaccia di darsi fuoco

Convinto a scendere dai carabinieri. La consorte gli ha anche portato via il figlio

Si è arrampicato su una gru in un cantiere, a una decina di metri di altezza, portando con sé una tanica di benzina e minacciando di darsi fuoco e di gettarsi nel vuoto.

Protagonista del gesto, avvenuto a Chieri nella notte, in via Polesine, e durato alcune ore finché i carabinieri non lo hanno convinto a desistere, un italiano di 39 anni residente nelle vicinanze.

Il giorno prima la moglie lo aveva lasciato portando con sé il figlio di due anni e lo aveva querelato per maltrattamenti. Lui aveva paura di non vedere più il bambino e ha deciso di mettere in scena il gesto dimostrativo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La situazione familiare è ora al vaglio degli investigatori.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Consultori: indirizzi e orari a Torino

  • Uccide la madre a coltellate e poi si toglie la vita gettandosi dal nono piano

  • Perde il controllo dello scooter e si schianta: morto in ospedale

  • Torino e provincia, le attività commerciali che fanno consegne a domicilio

  • Il piccolo Riccardo non ce l'ha fatta: è morto 36 giorni dopo il terribile incidente in casa

  • Fa il bagno in mare all'alba ma si sente male: giovane torinese perde la vita a Riccione

Torna su
TorinoToday è in caricamento