menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Non lo fanno entrare al Sabor Latino e accoltella due persone, arrestato

L’aggressore è un 25enne marocchino. Gli agenti lo hanno bloccato dopo un lungo inseguimento

È finito in manette per tentato omicidio il ragazzo 25enne che, in una discoteca di via Stradella, ha accoltellato due persone dopo essere stato respinto all’entrata.

Tutto è accaduto poco prima delle sei del mattino, nel locale Sabor Latino. L’uomo, un marocchino di 25 anni in evidente stato di alterazione, si stava lamentato con un dipendente del locale per il suo mancato ingresso in discoteca. 

All’improvviso, il malvivente ha estratto un coltello e ha tentato di colpire il dipendente, che stava fumando una sigaretta all’esterno del locale. Un venditore di rose cingalese, vista la scena, si è frapposto fra i due per calmare l’aggressore ma ha ricevuto un fendente che lo ha colpito alla mano. Dopodiché il marocchino si è diretto nuovamente verso il barman e lo ha ferito una prima volta a un fianco e poi a un braccio.

A quel punto sono intervenuti gli addetti alla sicurezza, riuscendo, in un primo momento, a bloccare l’uomo. Quest’ultimo si è tuttavia divincolato ed è fuggito, per poi ritornare armato con un grosso coltello da macellaio. 

Accerchiato dalle persone presenti sul posto, l’aggressore si è quindi dato alla fuga in direzione di piazza Baldissera. Qui è stato intercettato dagli agenti della Squadra Volante ma, alla loro vista, è fuggito nelle vie limitrofe. 

Dopo aver superato, in via Saint Bon, un muro di cinta che si affacciava sulla ferrovia, l’uomo si è lanciato nel vuoto per circa quattro metri. Raggiunto dagli agenti, ha provato a minacciarli con il coltello che aveva in mano. Alla fine è stato arrestato. 

Per quanto riguarda le persone ferite all’esterno della discoteca, la prognosi è di dieci giorni. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento