Martedì, 21 Settembre 2021
Cronaca San Salvario / Corso Massimo d'Azeglio

Spunta di nuovo il progetto della ruota panoramica al Valentino: l'amministrazione comunale ha detto sì

Un'idea nata quasi sei anni fa ma che non è mai stata realizzata e che porterà nelle casse del Comune un milione di euro

Rispunta a Torino, l'idea della ruota panoramica. L'amministrazione a Cinque Stelle ha deciso di rivalutare il progetto che dal 2011, dopo vari tira e molla e non poche polemiche, si è totalmente arenato negli uffici del Comune. Un'occasione da non perdere per la Torino turistica e anche per le casse comunali: i promotori dell'iniziativa infatti saranno obbligati a pagare il suolo pubblico per la sostanziosa cifra di un milione di euro.

Palazzo Civico ha dunque detto sì all'installazione della ruota da 40 metri al parco del Valentino. Il progetto tanto chiacchierato nacque sei anni fa quando il torinese Massimo Piccaluga, con alle spalle una lunga tradizione di giostre in città, e Fulvio Pelucchi uno dei discendenti dei fondatori di Gardaland, avanzarono la proposta alla giunta Fassino di installare, al Valentino, una ruota panoramica di 70 metri.

Disegno che prima venne bocciato dalla Soprintendenza ai Beni culturali e successivamente modificato con l'idea di una ruota più bassa, da 40 metri, con un diverso sistema di ancoraggio. Si pensò anche di spostarla nel parco di Italia '61, accanto al Palazzo del Lavoro ma alla fine il progetto si arenò. 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spunta di nuovo il progetto della ruota panoramica al Valentino: l'amministrazione comunale ha detto sì

TorinoToday è in caricamento