Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca Via Leonardo Da Vinci

La partita dei ragazzini della Roma si trasforma in rissa, quattro feriti

L'arbitro è stato costretto a sospendere la partita anzitempo a Grugliasco dove si stava disputando un match tra la Roma e una squadra russa. Quattro giocatori giallo rossi si sono presentati poco dopo all'ospedale di Rivoli

Da sei anni ormai si gioca il memorial “Stefano Gusella”, torneo di calcio giovanile che si disputa nel periodo pasquale nel torinese. Una kermesse che ospita squadre professionistiche nazionali e internazionali che dovrebbe giocarsi all'insegna dello sport e del divertimento per ricordare un ragazzo scomparso qualche anno fa. Ma lo spirito che anima il torneo non è lo stesso che si è vissuto nella mattinata di ieri quando a Grugliasco sono scese in campo le squadre della Roma e della Certanovo Mosca.

La partita vivace si è trasformata prima in insulti tra atleti delle opposte fazioni e poi in gesti che in campo non si dovrebbero mai vedere. Tra i giocatori è scoppiata una rissa e diversi ragazzini di 15 anni, questa letale partecipanti al torneo, si sono presi a calci e a pugni fino a che l’arbitro dell'incontro è stato costretto a sospendere la partita.

Poco dopo il triplice fischio quattro giocatori della Roma si sono presentati all'ospedale di Rivoli. Tre di loro se la sono cavata con lievi ferite, mentre un quarto ha riportato la frattura scomposta del setto nasale. Sono stati loro a raccontare quello che è successo Durante la partita. Ora, per accertare il tutto, stanno indagando i carabinieri del commissariato di Rivoli.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La partita dei ragazzini della Roma si trasforma in rissa, quattro feriti

TorinoToday è in caricamento