rotate-mobile
Sabato, 29 Gennaio 2022
Cronaca Mirafiori Nord / Via Giovanni Cimabue, 5

Il toret di via Cimabue viene chiuso. "I rom ci facevano il bucato"

I residenti di via Cimabue hanno vinto una prima battaglia: il toret sotto casa loro è stato chiuso. Hanno immortalato i rom mentre facevano il bucato o si lavavano alla fontanella

I residenti avevano tirato un sospiro di sollievo: il toret di via Cimabue era stato chiuso, lunedì scorso, dopo le loro innumerevoli proteste. All’origine del malcontento dei cittadini di Centro Europa, il continuo via vai di rom dalla fontanella. Un andirivieni al limite dell’osceno, poiché i residenti raccontano che i nomadi sono stati visti farsi il bagno mezzi nudi in mezzo alla strada, con tanto di bidet fatto davanti ai passanti. Insomma, una situazione inaccettabile; “La situazione stava degenerando – spiega Giovanni Vinci, un residente – i rom non solo si facevano il bidet in via Cimabue, ma lavavano perfino i tappeti. Il tutto in mezzo alla strada, davanti a tutti”.

In realtà non si sa se lo stop all’erogazione dell’acqua potrebbe avere anche altre origini, come spiega il consigliere Pdl Alessandro Iocola: “Verificherò se la chiusura del toret sia da ricercarsi nelle proteste dei cittadini, o sia invece un problema tecnico”.

Ma, passato un primo momento di esultanza, ecco che il problema si ripresenta: i rom, infatti, sono stati visti bagnarsi alle fontanelle dei giardini di via Rubino e di piazza Cattaneo, con tutte le problematiche del caso. Continuano indisturbati ad andare avanti e indietro, anche in biciletta, con grossi boccioni dell’acqua.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il toret di via Cimabue viene chiuso. "I rom ci facevano il bucato"

TorinoToday è in caricamento