Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca

4 milioni di euro falsi: operazione della polizia in due campi nomadi

La polizia ha trovato banconote false per un valore di 4 milioni di euro in due campi rom: l'intervento dopo il tentativo di raggiro di un cittadino francese. Due sono gli arrestati

Quattro milioni. Una cifra di tutto rispetto, divisa in tagli da 500 e 200 euro. Peccato che fossero tutti falsi come i soldi del monopoli. Soldi che sarebbero stati immessi sul mercato, se non fosse intervenuta la polizia, che ha sequestrato l’ingente cifra di denaro contraffatto in due campi nomadi di Torino e Collegno (quelli di strada della Berlia e dell’Aeroporto).

A finire in manette sono state due persone, accusate di aver perpetrato una truffa con il metodo detto del “rip deal”: Pavle e Bruno J. (nati rispettivamente in Croazia e a Torino) sono finiti in manette in quanto responsabili della truffa ai danni di un cittadino francese. Questi era stato contattato in seguito ad un annuncio di vendita immobiliare, che aveva pubblicato su internet. I due rom si erano fatti consegnare 35mila euro in contanti con degli artifizi, lasciando alla vittima 140mila euro rigorosamente falsi.

Il personale del Commissariato Centro ha indagato per più giorni: in un bar di via Po, luogo fissato per l’incontro tra il francese e i rom, la polizia ha sorpreso i due malviventi e, dopo un inseguimento, li ha arrestati. I due risultano avere numerosi precedenti penali.

Successivamente, la perquisizione presso i campi rom ha permesso di sequestrare una somma ingente di denaro falso, per 4 milioni di euro.  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

4 milioni di euro falsi: operazione della polizia in due campi nomadi

TorinoToday è in caricamento