Cronaca

Rogo della Continassa, in sette rischiano il processo

Sette persone rischiano il processo per il rogo del 2011 alla cascina della Continassa. Potrebbe esserci l'aggravante dell'odio razziale

Per il rogo al campo rom abusivo della Continassa sette persone rischiano il processo. L’incendio, scoppiato nel dicembre 2011, era sorto dopo una denuncia di stupro fatta da una ragazzina di 16 anni, cosa rivelatasi poi una bugia. Ma se lo stupro non era vero, reali furono le fiamme e a due degli arrestati il pm contesta incendio e danneggiamento dolosi, oltre all’aggravante della discriminazione razziale e la resistenza a pubblico ufficiale.

Altre tre persone sono poi accusate di istigazione all’odio razziale, per via delle rasi che avrebbero gridato nell’occasione dell’incendio. Infine, una persona è indagata per violenza privata, in seguito all’aggressione di un giornalista e di un fotografo che erano arrivati alla Continassa quel giorno.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rogo della Continassa, in sette rischiano il processo

TorinoToday è in caricamento