Trentacinque roghi in due anni, il comitato raccoglie 800 firme contro i fumi

I residenti del Rebaudengo hanno partecipato all'audizione in Comune di Torino contro il problema dei fumi tossici. A breve verrà posizionata una centralina per risolvere la questione

Bastano i dati della polizia municipale a dare una chiara impronta al fenomeno “fumi tossici”. Sono 23, secondo il nucleo nomadi, i roghi accertati nel solo 2013 e già 12 quelli constatati nei primi cinque mesi del 2014. Una media di due al mese per intenderci. Tanti, soprattutto considerando cosa viene sprigionato nell’aria ogni volta che queste nubi nere si alzano dai campi nomadi di via Germagnano e lungo Stura Lazio. Per ogni incendio, tanto per cominciare, vengono bruciati pneumatici, plastica ed altri materiali velenosi e dannosi per la salute.

Fumi che provocano un immediato arrossamento degli occhi e problemi alle vie respiratorie. Tutte problematiche già sollevate in una recente manifestazione e ieri ordine del giorno in Sesta commissione. All’audizione contro i fumi tossici ha partecipato il comitato spontaneo del Rebaudengo che ha raccolto anche la bellezza di 800 firme. L’operazione vera e propria, va detto, partirà a giorni con il posizionamento di una centralina a casa di un residente della zona corso Vercelli – via Germagnano. Il macchinario, in grado di rilevare la quantità di fumi tossici nell’aria, servirà all’Arpa e poi al Comune di Torino come monito, per capire quanto è grave l’emergenza incendi.

“Chiediamo solo che questo nostro incubo finisca prima o poi – ha spiegato Valter Cangelli, autore della petizione -. Basta con i veleni, basta con la mancanza di controlli. Vogliamo un presidio fisso delle forze dell’ordine, la verifica della nocività dei fumi, la bonifica dei rifiuti e un’analisi epidemiologica”. Chi punta il dito sui campi rom è invece il capogruppo della Lega Nord in Sala Rossa Fabrizio Ricca. “C’è una sola strada percorribile per uscire da questo circolo vizioso, ossia quella che porta allo sgombero di tutti i campi”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Qualità dell’aria, scatta il livello viola: bloccati tutti i veicoli euro 5

  • Omicidio-suicidio nella villetta: marito uccide la moglie con un colpo di balestra e poi si toglie la vita

  • Scende dopo lo scontro con un'altra auto e viene investito: morto

  • Dramma nella notte: uomo travolto e ucciso da un'auto pirata

  • Ragazza investita dal treno, morta: è stato un incidente. Circolazione ferroviaria bloccata

  • Giornata mondiale della pizza: ecco dove mangiarla a Torino

Torna su
TorinoToday è in caricamento