Cronaca

Cota: "Serve una politica di costruzione di nuove carceri"

Il presidente della Regione Piemonte si esprime sul problema dell'amnistia. Afferma Cota: "La soluzione del problema carcerario non è né l'amnistia né l'indulto, ma una politica di costruzione di nuovi carceri magari con livelli differenti di sicurezza"

Indulto? Amnistia? Il presidente della Regione Piemonte, Roberto Cota, interpellato sull'argomento durante la trasmissione "La Telefonata" di Belpietro, su Canale 5, ha le idee chiare: "La soluzione del problema carcerario non è né l'amnistia né l'indulto, ma una politica di costruzione di nuovi carceri magari con livelli differenti di sicurezza. E' vero che dovevano essere realizzate, ma il programma non è partito, con l'arrivo del Governo Monti ci si era fermati".

"Comunque la Lega è contraria a questa proposta di amnistia e se questo provvedimento arriverà in aula faremo battaglia. In generale sul tema della giustizia - ha aggiunto il governatore del Piemonte - ritengo che la riforma della giustizia doveva essere fatta anni addietro per evitare le storture che abbiamo visto, perché non c'è solo il caso Berlusconi, ci sono tanti problemi che affliggono la nostra giustizia basti pensare al caso Ilva: con un provvedimento di un gip di Taranto si sono bloccate anche tutte le aziende del nord collegate, pazzesco, e per giorni il Governo è stato in balia di questa situazione".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cota: "Serve una politica di costruzione di nuove carceri"

TorinoToday è in caricamento