menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cooperativa fantasma per incassare i soldi: in manette due truffatori

Promettevano dei posti di lavoro in una cooperativa fantasma. Due quarantenni sono stati arrestati dai carabinieri di Rivoli

Sono riusciti ad ingannare almeno trenta donne, promettendo loro un posto di lavoro; ma la loro truffa è finita male, perchè sono finiti in manette. I carabinieri della Compagnia di Rivoli hanno arrestato e collocato ai domiciliari due truffatori professionisti, Luca B., 40 anni, e Marco I., 44 anni, tutti di Torino e con precedenti penali.

Le vittime venivano adescate tramite un sito internet. I due si presentavano alle ignare persone in cerca di lavoro coe un socio e un amministratore di una cooperativa di Torino (in realtà, l'attività della cooperativa era finita nel 2012), e promettevano un posto di lavoro in una mensa, con un contratto di 5 anni e uno stipendio di 1000 euro mensili.

Ed ecco che entrava in azione la truffa: le aspiranti lavoratrici dovevano consegnare 195,45 euro per associarsi alla cooperativa. Ma una donna si è insospettita, dati i ritardi e la superficialità con la quale i due soci operavano, e ha chiamato i carabinieri. Le indagini dei militari hanno permesso di chiarire che effettivamente i due in realtà erano dei truffatori. Trenta vittime identificate hanno querelato Luca e Marco, ma molte più persone potrebbero essere state raggirate dai due. Le indagini sono in corso: al vaglio dei carabinieri è la numerosa documentazione e i file dei pc.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento