Cronaca

Auto intestate a società fantasma, 41 rivenditori denunciati

Migliaia le auto importate in Italia e intestate a società fittizie amministrate da nullatenenti. Con questo metodo sono stati evasi oltre 5 milioni di euro in Piemonte, Liguria e Lombardia

La Guardia di Finanza di Cuneo ha scoperto un giro d'auto importate in Italia e intestate a società fittizie amministrate da nullatenenti. Sono migliaia le auto in questione e 41 i rivenditori di Piemonte, Liguria e Lombardia denunciati per ipotesi di reato che vanno, a vario titolo, dalla dichiarazione fiscale fraudolenta al falso in atto pubblico all'evasione fiscale.

Secondo gli investigatori, i concessionari importavano le vetture godendo di regimi fiscali agevolati senza averne titolo e poi le rivendevano a prezzo ribassato, a discapito della concorrenza.


Le indagini che hanno portato alle denunce, avviate nel 2010, hanno rivelato un'evasione delle imposte per oltre 5.300.000 euro e costi indeducibili - poiché derivanti da false fatture e quindi connessi a fatti costituenti reato - per, circa, 12.000.000. (Ansa)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Auto intestate a società fantasma, 41 rivenditori denunciati

TorinoToday è in caricamento