Fuggono di casa, ritrovati alla stazione di Porta Nuova due minori

Solo nell'ultimo anno sono 66 le persone scomparse rintracciate nell'ambito di competenza del Compartimento Polizia Ferroviaria Piemonte e Valle d’Aosta e, di queste, 42 sono minorenni riaffidati ai propri genitori

Due storie diverse, un sedicenne di Udine e una quindicenne residente a Torino, che hanno in comune l'essersi allontanati da casa, ognuno per i propri motivi, ed essere stati ritrovati nella stazione ferroviaria di Torino Porta Nuova.

Il ragazzo, scomparso lo scorso 22 novembre e per il quale la madre aveva sporto denuncia a Udine lo stesso giorno, è stato rintracciato dagli agenti del settore operativo di Torino Porta Nuova nei pressi del binario 8 due giorni dopo, in compagnia di altri ragazzi, mentre la ragazza è stata notata aggirarsi nello scalo con aria spaesata il successivo 25 novembre e, a seguito di controlli, è emerso che ne era stata denunciata la scomparsa da parte dei genitori il giorno prima.
Accolti presso gli uffici, accertato il loro buon stato di salute, sono quindi state contattate le rispettive famiglie che si sono poi presentate per riabbracciare i figli.

E' questa una delle tante attività in cui è impegnata la polizia ferroviaria che, oltre a garantire la sicurezza dei trasporti e di coloro che transitano o lavorano in ambito ferroviario, nell'attività di rintraccio delle persone scomparse esprime al meglio il concetto di prossimità, di vicianza e contatto con persone particolarmente vulnerabili, minori, anziani, persone malate e con le loro famiglie. Solo nell'ultimo anno, infatti, sono 66 le persone scomparse rintracciate nell'ambito di competenza del Compartimento Polizia Ferroviaria Piemonte e Valle d’Aosta e, di queste, 42 sono minorenni riaffidati ai propri genitori.

Prossimità che si esprime in tanti modi, come è accaduto lo scorso 28 novembre, sempre nella stazione Porta Nuova, quando gli agenti Polfer hanno tratto in salvo una donna nigeriana di 49 anni che ha tentato il suicidio sdraiandosi sotto un treno in imminente partenza, andando anch’essi sotto il convoglio per portarla al sicuro sulla banchina ed affidarla alle cure dell’ospedale Mauriziano.

Potrebbe interessarti

  • Insalata di petti di pollo alla piemontese: una ricetta veloce, fresca e saporita

  • Bidoni della spazzatura, puliti ed igienizzati: addio cattivi odori

  • La mentuccia, l'erba aromatica buona e salutare

  • Il Barbecue perfetto:  6 regole fondamentali

I più letti della settimana

  • Autocisterna travolge bici, ragazza resta schiacciata sotto le ruote: morta

  • Scendono a cambiare la gomma a terra, passa un'auto e li travolge: due morti e un ferito

  • Tragedia nella notte: ucciso un uomo dopo un violento litigio

  • Addio a Sabino, una roccia sul ring e un papà dolcissimo

  • Caos in coda al concerto di Eros: 700 fan costretti a rimanere fuori

  • Accende il gas per preparare il caffé e la cucina esplode: ustionata una torinese

Torna su
TorinoToday è in caricamento