Martedì, 21 Settembre 2021
Cronaca Settimo Torinese

Scomparsa a giugno da Settimo Torinese, ritrovata morta da un ex calciatore del Milan

Giacinta Danesi, 77 anni, era scomparsa a inizio giugno scorso. Il suo cadavere è stato ritrovato in provincia di Pavia da un ex calciatore. L'esame del Dna ha confermato che il corpo senza vita era proprio il suo

Sono passati quasi undici mesi da quel 4 giugno 2012, giorno in cui Giacinta Danesi sparì da Settimo Torinese. A tanti mesi di distanza le ricerche della donna di 77 anni hanno subito una svolta: il ritrovamento di un cadavere a Spessa Po, in provincia di Pavia, compatibile con la sua corporatura.

Il corpo lo ha trovato Enrico Lanzi, ex calciatore di Milan e Varese, il giorno della vigilia di Natale. Stava portando il cane a passeggio quando ha notato qualcosa di strano sulla riva del Po e ha avvisato subito i Carabinieri. Giacinta era alta solo 145 centimetri per 40 chilogrammi di peso e infatti, dalle prime analisi, si era ipotizzato che quello potesse essere il cadavere di una bambina. Ma la realtà è risultata ben differente. Grazie all'interessamento del caso da parte del programma televisivo "Chi l'ha visto?" e di alcuni indumenti trovati accanto al corpo senza vita, è stata fatta una seconda ipotesi. "E se il cadavere ritrovato in Lombardia fosse quello di Giacinta?"

Quando si era allontanata da casa nel giugno del 2012, la settantasettenne indossava una camicetta, una gonna marrone e sandali neri con strisce bordeaux. Alcuni di questi indumenti sono stati ritrovati a Sasso Po. La prova che fosse proprio lei è stata però data dall'esame del Dna.

Resta ora da capire come la donna sia arrivata fino in Lombardia e se ci sia arrivata viva o già morta. Da casa andò via senza i suoi occhiali e soprattutto senza l'apparecchio acustico, per lei vitale per poterci sentire. Le domande però ora rischiano di non avere una risposta.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scomparsa a giugno da Settimo Torinese, ritrovata morta da un ex calciatore del Milan

TorinoToday è in caricamento