Mercoledì, 29 Settembre 2021
Cronaca Barriera di Milano / Via Claudio Monteverdi

I nomadi tornano in via Monteverdi, nonostante le barriere

Le porte e i new jersey collocati dal Comune di Torino non sono serviti ad allontanare gli zingari che da giorni sostano abusivamente nei pressi del marciapiede di via Monteverdi

Nuova emergenza in via Monteverdi, alle spalle dello scalo Vanchiglia. New jersey e porte hanno bloccato gli accessi principali dei parcheggi ma non hanno impedito agli zingari di tornare a mettere le tende in via Monteverdi. Un gruppo di nomadi ha, infatti, beffato il Comune di Torino riprendendosi l’area antistante gli uffici postali. Addirittura sette sono le roulotte comparse domenica mattina nei pressi del quartiere Regio Parco. Gli zingari trovandosi di fronte le nuove barriere hanno pensato bene di lasciare le roulotte a fianco dei marciapiedi, una di fila all’altra. 

”A quanto pare questa gente pensa di poter fare sempre quello che vuole – accusa Enrico Scagliotti, il capogruppo della Lega Nord in circoscrizione Sei -. Pensavamo che le porte potessero bastare a tenerli lontani. Purtroppo i provvedimenti adottati si sono rivelati inefficienti. A questo punto la Città dovrà studiare altri provvedimenti”. Furiosi anche i residenti della zona che con gli zingari hanno un conto aperto da un paio d’anni. “E’ davvero possibile che non si possa fare nulla per tenere lontane quelle persone – lamenta Rosario dalla vicina via Monterosa -. Se ci piazzassimo noi cittadini lungo un marciapiede la polizia municipale ci manderebbe via nel giro di mezza giornata. Con una sonora multa al seguito”.

Il nuovo accampamento nomadi abusivo ha spazientito anche la presidente della circoscrizione Sei Nadia Conticelli, intenzionata a chiedere quanto prima lo sgombero degli occupanti. “E’ veramente estenuante. Ci sono troppi zingari sul territorio e così fare una vera e propria integrazione diventa davvero molto complicato – spiega Conticelli -. Proveremo a spiegar loro che in quella zona non possono stare, che sono abusivi e che devono andare da un’altra parte. Di certo non possiamo chiedere al Comune di Torino di chiudere la via. E nemmeno alla municipale di presidiare l’area 24 ore su 24”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I nomadi tornano in via Monteverdi, nonostante le barriere

TorinoToday è in caricamento