Cronaca Lingotto

Lingotto: l'erba sommerge i giardini, "I lavori sono partiti in ritardo"

Nei quartieri Nizza Millefonti e Lingotto l'erba ha raggiunto negli scorsi giorni un'altezza record. La situazione è stata al centro del dibattito in Circoscrizione Nove

L'erba aveva raggiunto un'altezza da record; in Circoscrizione Nove per alcune settimane i giardini sono rimasti ostaggio di una piccola foresta pluviale. Colpa di un ritardo nella gara di appalto per i lavori di sfalcio, che riguardava anche altre Circoscrizioni - ha spiegato il coordinatore al Verde Pubblico della Nove, Rosario Borello, in risposta ad un'interpellanza del consigliere di opposizione Lupi: "Ai ritardi nell'appalto si sono poi aggiunti anche dei controlli sulla ditta appaltatrice".

"Il fatto che l'erba cresca in primavera è risaputo - ha detto Alessandro Lupi, consigliere capogruppo di Forza Italia della Nove - bisognava di sicuro pensarci prima, per non arrivare a giugno con i giardini in questo stato. Siamo stati una delle ultime Circoscrizioni ad avviare lo sfalcio".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lingotto: l'erba sommerge i giardini, "I lavori sono partiti in ritardo"

TorinoToday è in caricamento