Domenica, 26 Settembre 2021
Cronaca Aurora / Corso Brescia

Sangue e spaccio in corso Brescia, i residenti lanciano l'allarme

I cittadini del borgo Aurora segnalano continui regolamenti di conti in corso Brescia e nei giardini di corso Vercelli. Un caso denunciato anche da Patrizia Alessi di FdI

Vetri rotti, sangue e cocci di bottiglie. La paura attanaglia i residenti di corso Brescia. Secondo il racconto dei residenti del borgo Aurora sarebbero quotidiane le risse tra corso Emilia e via Bologna. Gente che cerca di regolare con la violenza alcuni conti lasciati in sospeso. E nemmeno le telefonate dei residenti alle forze dell’ordine servono per evitare spargimenti di sangue per le vie del quartiere.

“Qui cercano di ammazzarsi ogni sera - le parole di un uomo che preferisce rimanere nell’anonimato -. L’altro giorno sono volati schiaffi e spintoni tra due ragazzi di colore. Una signora si è messa ad urlare dalla finestra ed è riuscita a metterli in fuga”. Spaccio e delinquenza, però, continuano ad essere un enorme problema, spesso collegato alla presenza di alcuni locali. O giardini.

Come nel caso dell’area ex Gft di corso Vercelli dove pochi giorni fa alcuni pusher sono stati portati via dalla polizia. Un punto sempre meno frequentato dalle mamme e dai bambini e sempre più nelle mani dei delinquenti della zona, dagli ubriaconi ai soliti venditori di morte. Un quartiere dimenticato dal Comune di Torino secondo il capogruppo di FdI della circoscrizione Sette Patrizia Alessi “Questa gente sta trasformando corso Giulio Cesare in una grande centrale dello spaccio – accusa Alessi -. Sono anni che segnaliamo risse, bivacchi e furti. I cittadini onesti meritano più rispetto, la situazione è sfuggita di mani delle istituzioni”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sangue e spaccio in corso Brescia, i residenti lanciano l'allarme

TorinoToday è in caricamento