Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca Pozzostrada / Via Vincenzo Lancia

Ruffini nel caos, risse tra padroni e quattro zampe nell'area cani

La realizzazione dell'area cani al parco Ruffini ha portato un numero incredibile di polemiche. Una delegazione ha raccolto 300 firme per chiedere la divisione dello spazio in quattro

Uno spazio per gli amici a quattro zampe trasformato in un ring con risse e questioni a tutte le ore. E al parco Ruffini la situazione è precipitata, ironia della sorte, proprio con la realizzazione della nuova area cani fortemente voluta dai residenti del quartiere San Paolo. Nonostante lo spazio non sia ancora stato inaugurato dalla circoscrizione in tanti hanno già alzato la voce per chiedere provvedimenti. Tutta colpa delle zuffe tra cani e dei conseguenti litigi tra padroni.

I frequentatori del parco in pochi giorni hanno raccolto 300 firme per chiedere la divisione dell’area in quattro parti. Una per i cuccioli, una per i cani di grossa taglia e altre due per quelli di piccola e media taglia. Negli ultimi giorni, infatti, la mancanza di sicurezza ha trasformato un oasi per i cani in un inferno a quattro zampe. “I lavori sono ancora in corso – racconta una residente -. Ci è permesso entrare con i nostro amati ma stiamo usando tutti lo stesso spazio. Così se in troppi slegano i cani nel giro di pochi minuti si verifica il finimondo”

Nel mirino c’è anche l’assenza di cartellonistica e di una rete che permetta ai molossi di stare lontani dai cani piccoli e dai cuccioli. “Non siamo più disposti a tollerare questa realtà – dichiara Palmina, una delle prime firmatarie -. Alcuni cuccioli sono già stati aggrediti. La scorsa settimana un pitbull ha ferito uno yorkshire. E come se non bastasse certi signori fanno la voce grossa nei confronti di chi ha un cane più piccolo, invitandoli ad uscire e a cercarsi un altro posto”.

Oltre alla divisione in quattro gli autori della petizione chiedono anche i cestini, un aumento dell’illuminazione e un sistema di vigilanza contro chi lascia in giro bocconi avvelenati. La circoscrizione Tre, intanto, ha già spiegato che è stato predisposto un punto per il toret centrale che potrà presto essere utilizzato dai frequentatori. Nell’attesa che compaiano i cartelli che sono già previsti dal regolamento comunale. Le norme per una corretta fruizione dello spazio dovrebbero garantire, questa è la speranza, un clima meno ostile.

Zuffe cani parco Ruffini

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ruffini nel caos, risse tra padroni e quattro zampe nell'area cani

TorinoToday è in caricamento