Cronaca

Rissa alla stazione, ragazzo accoltellato all'addome: una denuncia

Dopo alcuni diverbi verbali, i due giovani sono subito passati alle mani. Ma calci e pugni non sono bastati ed uno dei ragazzi ha estratto un coltello, colpendo l'avversario all'addome

Tragedia sfiorata sabato pomeriggio a San Benigno, nel Canavese, dove una rissa fra due giovani finisce con una denuncia ed un ricovero all'ospedale di Chivasso.

D.D.A., 33enne di Castellamonte, è stato, infatti, arrestato dai carabinieri di Chivasso e di Volpiano per aver ferito con un coltello un giovane di San Benigno, dopo una lite. Fortunatamente la lama è entrata solo pochi centimetri nell'addome del ragazzo e non ha dunque causato lesioni gravi.

Secondo le ricostruzioni dei carabinieri, la rissa fra i due è scoppiata nel pomeriggio di sabato alla stazione ferroviaria di San Benigno. I due si sarebbero incontrati per fare chiarezza su vecchi rancori, ma, dopo i primi diverbi, le mani hanno preso il sopravvento. D.D.A. ha estratto un coltello, ha colpito all'addome il suo rivale che si è accasciato a terra ed è fuggito.

I carabinieri l'hanno rintracciato poco dopo e denunciato con l'accusa di lesioni personali aggravate dal possesso dell'arma.

La vittima è stata trasportata al pronto soccorso dell'ospedale di Chivasso. Le sue condizioni non destano preoccupazione e potrebbe essere dimesso già oggi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rissa alla stazione, ragazzo accoltellato all'addome: una denuncia

TorinoToday è in caricamento