Giovedì, 5 Agosto 2021
Cronaca Aurora / Via Carmagnola

Rissa in via Carmagnola, madre e figlio presi a sprangate da un cinese

All'angolo con corso Giulio Cesare due uomini di nazionalità cinese hanno mandato all'ospedale una mamma e suo figlio. Il quartiere, esausto, chiede provvedimenti

Colpito con una spranga sul volto per aver lasciato la macchina davanti ad un passo carraio alcuni secondi di troppo. E’ incredibile ciò che è accaduto ieri mattina in via Carmagnola all’angolo con corso Giulio Cesare, zona Aurora. Un ragazzo di 31 anni stava aspettando la madre davanti al portone quando un cinese gli ha chiesto di spostarsi per entrare con il proprio mezzo nel cortile. Il giovane ha chiesto solo due minuti per permettere alla madre di salire in auto ma è proprio in quel momento che si è consumata la follia.

L’asiatico è sceso dal suo camion, ha aperto il bidone della spazzatura e ha cominciato a tirare contro la donna delle bottiglie di vetro. Il figlio, allora, è sceso dalla macchina per difendere la madre ed è in quel momento che un altro cinese, titolare di un bar, è uscito da un esercizio con in mano una grossa spranga. L’uomo ha cominciato ad inveire contro il 31enne ed è stato necessario l’intervento di alcuni residenti per placare la folla.

Sul posto sono poi arrivati i vigili e la polizia che hanno sedato il folle e bloccato al traffico l’intera via. Sul posto anche i sanitari del 118 che hanno accompagnato le due vittime all'ospedale San Giovanni Bosco. La donna, una signora di 56 anni, è stata dimessa con otto punti di sutura alla testa mentre il figlio, sfigurato in volto, ha ricevuto 21 giorni di prognosi.

La beffa però si è consumata questa mattina. Il bar dei due cinesi, infatti, risultava ancora aperto nonostante la polizia avesse avvisato i titolari di abbassare la serranda. “Qui le leggi valgono solo per qualcuno – accusa un cittadino -. Non è ammissibile che quelle persone continuino a lavorare dopo quello che è successo. Ad un italiano avrebbero già applicato i sigilli”.

Rabbia e indignazione anche da parte del capogruppo di FdI della circoscrizione Sette Patrizia Alessi. “Vogliamo giustizia per quello che è successo – accusa Alessi -. In questo quartiere risse e spaccio sono all’ordine del giorno e la gente sta cominciando davvero ad averne le tasche piene”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rissa in via Carmagnola, madre e figlio presi a sprangate da un cinese

TorinoToday è in caricamento