Prostitute aggredite e picchiate con bastoni e spranghe: 4 arrestati

Lite per la piazzola

Immagine di repertorio

Questa mattina, giovedì 22 marzo, i carabinieri della Compagnia di Moncalieri hanno eseguito quattro ordinanze di applicazione di custodia cautelare in carcere nei confronti di altrettanti albanesi, indagati per induzione e sfruttamento della prostituzione e lesioni personali aggravate e violenza privata.

Tutto ha avuto inizio nel settembre del 2016 quando a Nichelino si era consumata una violenta aggressione ai danni di alcune prostitute romene che si erano insediate nei luoghi già occupati da altre prostitute. Le indagini svolte dai carabinieri hanno permesso di stabilire che l’organizzazione aveva cacciato, minacciato e picchiato alcune prostitute romene, mentre erano impegnate nella loro attività lungo la provinciale 143 per Stupinigi. 

Una delle indagate, soprannomina la “donna tigre” per la sua aggressività, ha ordinato alle rivali di andare via: “Questo non è il vostro posto”, ma al rifiuto delle ragazze sono state picchiate con bastoni e spranghe e aggredite con uno spray urticante da alcuni uomini albanesi nel frattempo sopraggiunti. Nella circostanza, gli aggressori, per garantirsi la fuga, esplodevano alcuni colpi di pistola.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovane si toglie la vita sparandosi un colpo di pistola

  • Aeroporto Torino, Air France lancia il volo per New York a un prezzo stracciato

  • Tempo libero, cosa fare a Torino e dintorni sabato 12 e domenica 13 ottobre

  • Nel garage nascosta la merce del noto supermercato: un denunciato

  • Auto in fiamme nella notte: distrutti 5 veicoli in sosta

  • Accoltella il fratello dopo una violenta lite: ferito all'addome e al torace

Torna su
TorinoToday è in caricamento