Cronaca Caselle Torinese

"Ma quale scalo regionale, l'aeroporto è una porta d'ingresso per l'Italia"

L'aeroporto di Caselle "é scalo strategico" perché "é una delle 13 infrastrutture aperte al traffico internazionale ed intercontinentale". Così la Sagat replica alle affermazioni dell'associazione Fly Torino

Non si è fatta aspettare la risposta della Sagat alle parole dell'associazione Fly Torino, che ha definito l'aeroporto di Caselle uno "scalo regionale". La società che gestisce la struttura ha ribadito che in realtà il 'Sandro Pertini' è uno scalo strategico, perché "è una delle 13 infrastrutture aperte al traffico internazionale ed intercontinentale considerate porte d'ingresso in Italia". Inoltre "ha connettività internazionale garantita verso le principali destinazione europepp".

Contro i dati diramati da Fly Torino, la Sagat cita uno studio realizzato dall'Enac (Ente Nazionale per l'Aviazione Civile) insieme a One Works, Kpmg e Nomisma, sul nuovo Piano Nazionale degli Scali Italiani e dall'Iccsai (International Center for Competitiveness Studies in the Aviation Industry). Quest'ultimo - fa notare la società che gestisce Caselle - colloca lo scalo torinese "al 3° posto in Italia (dopo Malpensa e Venezia) in base alla quota del Pil europeo (80%) raggiungibile entro le due ore di viaggio".


La Sagat ricorda, infine, che Caselle è collegato con 9 hub europei: Amsterdam (2 voli al giorno), Bruxelles (2), Madrid (3), Parigi (5), Roma (circa 10 voli al giorno operati da Alitalia), Istanbul (1), Monaco (6), Francoforte (4), Londra Gatwick (1).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Ma quale scalo regionale, l'aeroporto è una porta d'ingresso per l'Italia"

TorinoToday è in caricamento