Cronaca

Previsti vento e alte temperature: aumenta il rischio di incendi boschivi

Dal 9 gennaio in Piemonte sarà stato di massima pericolosità per gli incendi boschivi. Saranno dunque vietate le azioni determinanti anche solo parzialmente l'innesco di incendio

Nei prossimi giorni in Piemonte sono previsti forti venti di Foehn e temperature superiori ai 20°C: due situazioni che fanno aumentare il rischio di incendio nei boschi, in particolare negli sbocchi delle zone vallive prive della stagionale copertura nevosa. Un pericolo evidenziato anche dalla Protezione Civile e dal settore Antincendi boschivi della Regione Piemonte che ha dichiarato lo stato di massima allerta a partire da venerdì 9 gennaio.

Dal 9 gennaio, giorno in cui inizia lo stato di pericolosità, sono vietate le azioni determinanti anche solo parzialmente l’innesco di incendio, in particolare è vietato accendere fuochi, far brillare mine, usare apparecchi a fiamma o elettrici per tagliare metalli, usare motori, fornelli, o inceneritori che producano faville o brace, accendere fuochi d’artificio, fumare, disperdere mozziconi o fiammiferi accesi, lasciare veicoli a motore incustoditi a contatto con materiale vegetale combustibile o compiere ogni altra operazione che possa creare comunque pericolo mediato o immediato incendio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Previsti vento e alte temperature: aumenta il rischio di incendi boschivi

TorinoToday è in caricamento