Martedì, 21 Settembre 2021
Cronaca Collegno / Corso Francia

Multa all'autovelox sarà risarcita: "Il cartello è troppo piccolo"

Così sentenzia il giudice di pace Mario Baldoni, in difesa di un automobilista multato lo scorso 22 febbraio. I cartelli dovrebbero essere di almeno 130x200 centimetri

Ha vinto il ricorso in tribunale un automobilista multato lo scorso 22 febbraio per eccesso di velocità. "Il cartello di avviso era troppo piccolo". Così sentenzia il giudice di pace Mario Baldoni, condannando il Comune di Collegno, dove era scattato il flash dell'autovelox, a risarcire la sanzione di 172 euro. L'infrazione era avvenuta in corso Francia, all'incrocio con via Castagnevizza.

Una decisione storica, come dichiarano soddisfatti i protagonisti della vicenda. Il cartello non è infatti l'unico fuori norma. Delle dimensioni di 130x90 centimetri - invece che 135x200 - è stato dichiarato, così come tutti gli altri della stessa dimensione, inadeguato e insufficiente. Al risarcimento del vincitore della causa potrebbe dunque seguire quello di tutti i multati in precedenza.

Diverso è il parere dei rappresentanti del Comune. Non è il primo ricorso per multe di questo genere, e tutti gli altri hanno dato ragione alla Città. E, come sottolineano alcuni, il cartello non rappresenta una prescrizione ma un'indicazione, e per questo non dovrebbe rispettare i limiti imposti dalla legge. Un contro-ricorso è stato annunciato, segno che la battaglia legale è ancora lunga. Per gli automobilisti multati in corso Francia o in situazioni analoghe, non resta che sperare.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Multa all'autovelox sarà risarcita: "Il cartello è troppo piccolo"

TorinoToday è in caricamento