menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Maxifurto nel caveau Intesa Sanpaolo: inizia l’iter dei risarcimenti

Riunione, in serata, dei cassettisti derubati per confrontare le proposte degli avvocati interpellati

A due settimane dal colpo, nella sede di corso Peschiera 151, Intesa Sanpaolo scrive ai clienti derubati per precisare alcuni dettagli specie in riferimento alla denuncia da sporgere e per annunciare che i risarcimenti sono già partiti.

Nel ponte del 25 aprile furono svuotate 334 cassette di sicurezza sulle 3.000 presenti in filiale. L’obiettivo di Intesa è quello di sanare nel più breve tempo possibile una situazione di estremo disagio sia per la clientela sia per la banca stessa.

Per gestire la situazione e avviare le pratiche di risarcimento, l’agenzia ha messo in campo una task force di 25 impiegati. 

Intanto proseguono le indagini della Squadra Mobile sotto la direzione del pm Andrea Padalino. 

Questa sera, giovedì 12 maggio, i membri del gruppo Facebook “Clienti caveau Intesa” si incontreranno per una riunione riassuntiva riservata ai cassettisti derubati per fare il punto sulle strategie comuni da adottare e confrontare le proposte dei diversi avvocati interpellati nelle ultime settimane e individuare la migliore linea da seguire. 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento