menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Riqualificazione "laghetti Falchera", la Sala Rossa dice sì

Un parco sull'area dei "laghetti Falchera", un cavalcaferrovia veicolare e ciclabile che collegherà il quartiere con corso Romania e nuovi insediamenti abitativi

Il Comune dice sì alla nuova riqualificazione del quartiere Falchera, all'estremo nord della periferia torinese. Un parco sull'area dei "laghetti Falchera", un cavalcaferrovia veicolare e ciclabile che collegherà il quartiere con corso Romania e nuovi insediamenti abitativi.

E' questa la nuova variante urbanistica approvata in Sala Rossa sulla base di una delibera presentata dagli assessori Lo Russo, Lavolta e Curti e che verrà realizzata tra il villaggio Falchera, l'A4 Torino-Milano ed il viale delle Querce. Una porzione di territorio che sarà in grado di ospitare, inoltre, sino a 28mila metri quadrati di superficie lorda di pavimento, dei quali 15mila dovranno essere destinati ad un programma di social housing.

Per ciò che riguarda, invece, la realizzazione del parco, la cui area è stata ceduta gratuitamente al Comune dalla società Borsetto Srl, il progetto è volto al riequilibrio tra natura e città attraverso un'opera di risanamento, rimodellazione degli invasi, forestazione e creazione di verde pubblico attrezzato.

Il lago più grande sarà adibito alla navigazione, mentre a sud, tra il lago ed il nuovo insediamento abitativo, sorgeranno area giochi ed impianti polisportivi: "Un progetto atteso dagli anni ’80 – ha ricordato l’assessore all’Ambiente Enzo Lavolta - che finalmente ha basi solide per cominciare a diventare realtà".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento