Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca Falchera / Via degli Ulivi

Addio degrado e discariche, i nuovi laghetti della Falchera pronti entro due anni

Un progetto da oltre 5 milioni di euro è quello che trasformerà e segnerà, in positivo, tutto il paesaggio nei pressi di via degli Ulivi. Tempo previsto due anni

Trent’anni di abbandono tra orti abusivi e aree verdi trasformate in discariche a cielo aperto. Un incubo arrivato al capolinea per i residenti del quartiere Falchera che molto presto assisteranno alla riqualificazione completa della zona Laghetti. Un progetto da oltre 5 milioni di euro approvato dalla giunta comunale, su proposta dell’assessore all’Ambiente Enzo Lavolta,che garantirà di aumentare gli spazi attrezzati a verde pubblico. L’area che sarà destinata a parco urbano sarà quella vicina alle zone edificate del quartiere, su via degli Ulivi. Il laghetto sud verrà completamente prosciugato e riportato al livello del terreno circostante.

Saranno creati spazi di aggregazione e socializzazione con zone per il gioco dei bimbi, per attività sportive libere, panchine, tavoli, per il passeggio libero dei cani e con il piantamento, su tutto il nuovo parco, di circa 500 alberi. Il lato ovest del lago grande e del lago nord sarà prevalentemente destinato ad attività di fruizione diretta degli specchi d’acqua. Nella zona del lago grande verrà creata una spiaggia. E’ prevista in questa zona anche la realizzazione di un piccolo fabbricato di sevizio e di un pontile.

Nella parte est del lago è invece prevista la creazione di una zona umida: un habitat naturalistico ideale per l’osservazione diretta e lo studio degli uccelli e della vegetazione. Nelle aree tra i laghi e la tangenziale nord il progetto prevede la realizzazione di un percorso ginnico costituito da una serie di attrezzi e zone di sosta con panchine e portabici.

“Questo intervento è molto significativo e particolarmente importante -  ha sottolineato Lavolta - non soltanto per Falchera ma per tutta la città. Si tratta infatti di un’area di 45 ettari, paragonabile a quella del parco del Valentino, che già entro un anno sarà usufruibile per gli orti urbani. Un aspetto che credo debba essere evidenziato è che tutte le scelte e gli interventi sono stati decisi in completo accordo con i comitati spontanei del territorio e con i cittadini del quartiere”.

L’accessibilità a tutta l’area sarà garantita da un sistema dei collegamenti e di percorsi interni al parco con accessi e parcheggi da via degli Ulivi. All’interno verranno realizzati sentieri naturalistici con materiale stabilizzato di origine naturale. La riqualificazione dell’area dei laghetti sarà completata entro due anni, escludendo l’area degli orti che sarà disponibile già dalla prossima primavera.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Addio degrado e discariche, i nuovi laghetti della Falchera pronti entro due anni

TorinoToday è in caricamento