Cronaca

Riqualificazione Giardini Reali: più parcheggi ed una serra per le piante di Torino

Un parcheggio sotterraneo ed uno a piani, un centro di accoglienza per visitatori, bar, ristoranti ed una serra per la coltivazione delle piante. Ecco come cambieranno i Giardini Reali

I Giardini Reali cambiano volto e status, diventando ufficialmente di proprietà del Comune (prima facevano parte del Demanio Pubblico) che ha in serbo per loro un futuro lussureggiante, soprattutto per ciò che concerne la parte esterna al recinto di Palazzo Reale.

Pezzo forte del progetto un parcheggio sotterraneo per i turisti diretti al Polo Reale, disegnato dall'ingegner Bertasio su commissione dell'assessore alla Viabilità Lubatti, che vedrà così, la liberazione dalle auto di piazza Carlo e Sigismondo Rosato. Le vetture spariranno anche da via Rossini, davanti all'Auditorium Rai, sostituite da un silos di tre piani, i cui spazi saranno utilizzati sia per la sosta delle auto dei visitatori che per i residenti.

Nell'ambizioso progetto di riqualificazione dei Giardini Reali, vi saranno, inoltre, un centro di accoglienza per i visitatori, ristoranti e bar ed una serra per la coltivazione delle piante destinate ai parchi della Città, costruita dagli agronomi della Città ed ammirabile anche dal pubblico. Ad ospitare questi servizi, le tre palazzine tra il parco e corso San Maurizio, che diventeranno anch'esse di proprietà del Comune: in questo modo si vedrà anche la riqualificazione degli edifici che, spesso, venivano occupati da squatter.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riqualificazione Giardini Reali: più parcheggi ed una serra per le piante di Torino

TorinoToday è in caricamento