Mercoledì, 22 Settembre 2021
Cronaca Filadelfia / Via Filadelfia, 36

Filadelfia, i gatti ostacolano la riqualificazione: "Vivono lì da anni"

Dal 1998 il vecchio "Fila" è occupato da decine di gatti randagi. Prima di poter partire di qualunque lavoro di riqualificazione, però, occorre metterli al sicuro

Dal 1998 è ridotto ad un rudere. Per lo storico “Fila”, da troppi anni abbandonato e ridotto ad una specie di giungla urbana, i tempi sembrano propizi per una futura rinascita. In tutti questi anni, però, a giovarsi del suo abbandono sono stati i gatti randagi del quartiere. Circa cinquanta, che hanno popolato il vecchio campo da calcio formando una delle più numerose colonie di Torino.

Nella piccola macchia di rovi e sterpaglie hanno trovato un habitat ideale; ma, se de dovessero partire i lavori per la riqualificazione dello stadio, gli inquilini “abusivi” potrebbero finir male. “Bisogna costruire un’area a loro dedicata, affinché non vengano falciati dalle ruspe”, spiega Rosella Codegone, la vicepresidente dell’associazione Micetti Granata, che si prende cura dei gatti randagi di Torino, e che ha deciso di difendere quelli del “Fila”. E così, per tutelare i felini “torinisti”, è stato effettuato un sopralluogo della Sesta Commissione del Comune di Torino; assente solo la Fondazione Filadelfia.

È dunque possibile che, prima dell’operazione di riqualificazione, i gatti vengano raggruppati, per poter permettere i lavori: a loro andrebbe uno spazio specifico, dove possano vivere al sicuro. “Ma abbiamo bisogno di tempo per catturarli tutti – spiega Rosella Codegone – lo spazio è immenso, e le tempistiche sono dunque molto lunghe. L’importante è che i lavori non partano se i gatti non saranno al sicuro: con i rumori delle ruspe, andrebbero via di corsa”.

E dopo? Tra il campo sportivo e via Tunisi rimarrebbe un giardino abbastanza grande per permettere ai gatti di restare. Con una spesa oscillante attorno ai 5mila euro, si potrebbe realizzare una sorta di “gattoparco” che consenta ai mici di rimanere accanto allo stadio, dove sono sempre vissuti. “È interesse della città vedere il Filadelfia risorgere – ha commentato Marco Grimaldi, presidente della commissione – è tuttavia giusto tutelare i gatti che si sono stanziati qui nel corso degli anni”. E proprio per la tutela dei felini randagi l’associazione Micetti Granata lancia un appello: “Abbiamo bisogno di volontari per aiutare i gatti – spiega la signora Codegone – chi volesse contribuire, mi può contattare al numero 334.3428865”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Filadelfia, i gatti ostacolano la riqualificazione: "Vivono lì da anni"

TorinoToday è in caricamento