Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca Centro / Corso Casale

Addio ai leoni in gabbia, nel futuro dell'ex zoo c'è la fattoria didattica

Al parco Michelotti di corso Casale tiene banco il caso del vecchio zoo che il Comune vorrebbe cedere ai privati in cambio di un suo completo restyling

Il vecchio zoo del parco Michelotti rinascerà senza gabbie. "Forse come una fattoria didattica" parole dell'assessore all'Ambiente del Comune di Torino Enzo Lavolta intenzionato a portare avanti, a tutti i costi, la riqualificazione di un’area che di recente ha tirato avanti solo attra­verso concessioni temporanee e transitorie. Dopo ven­totto anni di alti e bassi lo zoo di corso Casale potrebbe rinascere lasciando­si alle spalle il degrado e le polemiche.

Come? Attraverso un bando che affiderà gabbie e strutture inutilizzate ai privati e per un periodo di 30 anni. Tra le idee più interessanti la principale riguarda proprio la collocazione di una fattoria didat­tica. O quella di un bioparco, come proposto da alcuni imprenditori con lunga esperienza nel settore. Sul caso è intervenuto anche il consi­gliere di Sel Maurizio Trombotto che ha chiesto di non snaturare il parco, rispettando i rego­lamenti comunali vigenti.

La riqualificazione dell’ex ­giardino, collocato tra il ponte Regina Margherita e quello della Gran Madre, dovrà guardare anche in ottica del Con­gresso Mondiale di Architettura del Paesaggio Ifla di Torino 2016. E nell'attesa le istituzioni cercheranno di risolvere anche il contenzioso legale con l'ex casa dell’ippopotamo.

Chi acquisirà l’ex zoo dovrà poi pensare a come riutilizzare il retti­lario, oggi dismesso, e tutte quelle aree che in passato hanno dato asilo agli animali. "Bisogna interloquire con un soggetto serio - prosegue Lavolta -. Valorizzando il patrimonio e promuovendo attivi­tà eco-sostenibili".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Addio ai leoni in gabbia, nel futuro dell'ex zoo c'è la fattoria didattica

TorinoToday è in caricamento