Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca

Truffa Stamina, in Tribunale i politici: "Affascinato dal video di Vannoni"

Peveraro: "Avevo visto nell'ufficio di Vannoni un filmato che mostrava malati che miglioravano e, anche per ragioni di famiglia, ne rimasi impressionato. Mi sembrava miracoloso"

Ricomincia il processo Stamina che vede Davide Vannoni accusato di tentata truffa ai danni della Regione.

Nella diatriba che ha tenuti incollati al televisore migliaia di italiani, ora in aula al Tribunale di Torino, tocca alla testimonianza dei politici, in particolare di quelli che, nel 2007, avevano concesso il via libera al progetto di Davide Vannoni, prevedendo un finanziamento con i fondi regionali.

Inaspettata la testimonianza di Paolo Peveraro, all'epoca assessore al Bilancio che, in aula, ha ammesso di essere rimasto colpito dai filmati che lo stesso Vannoni gli aveva mostrato. "Avevo visto nell'ufficio di Vannoni - ha raccontato Peveraro - un filmato che mostrava malati che miglioravano e, anche per ragioni di famiglia, ne rimasi impressionato. Mi sembrava miracoloso".

Lo stesso ex assessore, infatti, aveva da poco perso il padre a causa del Parkinson, malattia degenerativa. Il progetto di Vannoni era poi stato discusso ampiamente anche dalle altre forze politiche, valutato al fine di verificare che ci fossero le condizioni per procedere al finanziamento. La Regione Piemonte nel 2007, infatti, deliberò di finanziare con 500mila euro il progetto di Vannoni ma alcuni mesi dopo ritirò lo stanziamento.

Secondo le dichiarazioni di Peveraro questo accadde perchè la legge sulla ricerca sembrava alla presidenza e all'assessore alla ricerca molto più coerente rispetto al progetto presentato dal guru delle staminali, considerato "inadeguato".

Da quanto emerge dunque, pare che il progetto di ricerca per cui Vannoni aveva chiesto i finanziamenti avesse affascinato un po' tutti. Anche lo stesso Giorgio Rossetto ex sindacalista della Uil, sentito anch'egli in aula quest'oggi. Fu proprio lui a presentare Davide Vannoni a Peveraro, perchè affascinato dalla sua storia, dalle cure a cui lo stesso guru delle staminali si era sottoposto: "Aveva una paresi facciale e ad occhio l'ho visto migliorato", ha raccontato Rossetto in aula.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Truffa Stamina, in Tribunale i politici: "Affascinato dal video di Vannoni"

TorinoToday è in caricamento