Martedì, 28 Settembre 2021
Cronaca Pecetto Torinese

Ripetitori al Colle della Maddalena, Saitta: "Accordo vicino"

Il Presidente della Provincia di Torino, Antonio Saitta, ha risposto ad un'interrogazione posta in Consiglio a proposito dei ripetitori e dell'inquinamento elettromagnetico

“La soluzione per la ricollocazione dei ripetitori sulla collina torinese passerà attraverso la ristrutturazione di tre torri, due nel territorio del comune di Moncalieri e una a Pecetto. Saranno di altezza variabile dagli 85 ai 120 metri e dovrebbero rispondere ai requisiti richiesti sia per il risanamento sia per la ricetrasmissione del segnale ripetutamente richiesta dai vari gestori delle emittenti”. L’annuncio è stato dato dal Presidente della Provincia di Torino Antonio Saitta durante la risposta ad un’interrogazione presentata in Consiglio provinciale.

“Il tutto ciò non si è ancora tradotto nella stipula di un nuovo accordo fra le parti interessate, ma crediamo che la disponibilità accordata alla fine di un recente incontro consenta di giungere a breve alla stesura del protocollo definitivo”.


“Circa le notizie apparse ultimamente su alcuni organi di stampa sui presunti sforamenti anche superiori al 900% di inquinamento elettromagnetico al Colle della Maddalena – ha aggiunto Saitta - i tecnici dell’Arpa appositamente interpellati, fanno sapere che anomali incrementi nell’intensità di singoli segnali rilevati, non hanno dato luogo a significativi scostamenti nei livelli di campo elettromagnetico globali, cioè in tutta l’area del colle della Maddalena. Le misurazioni hanno rilevato punte anomale solo su pochi singoli impianti”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ripetitori al Colle della Maddalena, Saitta: "Accordo vicino"

TorinoToday è in caricamento