menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Le "piramidi" sono pericolose: i bikers le fanno rimuovere

La nuova decorazione di piazza Marmolada era ritenuta troppo pericolosa per i motociclisti: così, negli scorsi giorni, una decina di piramidine in cemento sono state rimosse

Per loro è una piccola vittoria: una decina di "piramidine" in cemento che decoravano piazza Marmolada sono state rimosse, per sicurezza stradale. Loro, i bikers dell'associazione Tremerlisottoshock, esultano: "Quei blocchi di cemento erano pericolosi per tutti i motociclisti - commenta il presidente Nico Marinelli - per fortuna il nostro appello è stato ascoltato".

Il caso era stato sollevato negli scorsi giorni: le piramidi di piazza Marmolada potevano essere potenzialmente pericolose per tutti gli utenti delle due ruote; "Immaginiamo un motociclista che ne urti una in un incidente: se per disgrazia dovesse battere la testa, non avrebbe speranza", diceva Marinelli. In effetti, la posizione dei blocchi (proprio sul bordo della strada) rendeva questa possibilità tutt'altro che remota. Così, una decina di piramidine sono state rimosse: "Ci hanno chiesto quali potevano essere più pericolose, e abbiamo indicato quelle all'angolo con corso Rosselli e Racconigi", prosegue Marinelli, che non nasconde la sua soddisfazione: con la sua associazione, sta portando avanti una lunga battaglia per la sicurezza stradale, e questa è un'altra piccola medaglia che porta a casa.

Lo stile della piazza, anche senza queste piramidi, resta comunque inalterato: gli altri blocchi di cemento sono rimasti, e si spera che non si abbiano mai a fare degli incidenti. Di sicuro, però, la trasformazione della piazza è un notevole passo avanti per un quartiere che vedeva in questo luogo soltanto un monumento al degrado, e che invece ora potrà fruire di un'area interamente riqualificata.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento