Venerdì, 22 Ottobre 2021
Cronaca

Rimborsopoli, chiesti 44mila euro di rimborsi all'ex consigliera Artesio

Dopo l'assoluzione nel processo penale arriva la chiamata a restituire 44mila euro da parte dei giudici contabili che le contestano due consulenze che avrebbero supportato l'attività politica e non quella istituzionale dell'ex consigliera di Rifondazione comunista

Dopo l'assoluzione nell'indagine penale che ha toccato i rimborsi ai gruppi regionali, all'ex consigliera regionale Eleonora Artesio adesso i giudici contabili della Corte dei Conti chiedono la restituzione di oltre 43mila euro. Secondo i giudici, infatti, quelle somme sarebbero state indebitamente percepite dall'ex consigliera di Rifondazione comunista. 

Nell'inchiesta di Giancarlo Avenati Bassi e fli altri procuratori queste cifre non erano state contestate. In questo caso si tratta di contestazioni in merito a due contratti di consulenza con due cooperative che avrebbero messo un membro del personale in aiuto ad Eleonora Artesio. Per Giancarlo Astegiano, il procuratore che segue questo filone, si trattava di supporto all'attività politica e non a quella istituzionale, per la quale sono previsti i rimborsi ai gruppi consiliari. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rimborsopoli, chiesti 44mila euro di rimborsi all'ex consigliera Artesio

TorinoToday è in caricamento