Rimborsopoli, Monica Cerutti: "Oggi solo lacrime di gioia. Riconosciuta la mia onestà"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TorinoToday

"È stata riconosciuta la mia onestà e l'attenzione che ho sempre avuto nella gestione delle risorse pubbliche. Da quando faccio politica ho sempre lavorato con impegno per il bene della comunità e dei piemontesi. Non mi sono sottratta all'attività politica neppure in questi due anni durante i quali ho dovuto affrontare anche momenti molto duri. Oggi solo lacrime di gioia" - ha commentato così l'assessora della Regione Piemonte Monica Cerutti l'assoluzione nell'ambito dell'inchiesta relativa ai fondi dei gruppi regionali in Piemonte.

"Il nostro compito adesso è quello di continuare a lavorare con serietà e puntualità sulle tematiche che ci competono. Ha ragione il Presidente quando dice che adesso abbiamo la giusta serenità per impegnarci ancora di più nel trovare le strade da percorrere per garantire al Piemonte e ai piemontesi sviluppo e ripresa" - ha poi continuato l'assessora Cerutti.

"Ho sempre confidato nell'operato della magistratura. Oggi è un bel giorno e sono felice. Il mio ringraziamento va anche ai tanti che non hanno mai perso la fiducia in me e che hanno ribadito in più occasioni il loro sostegno nel mio operato. Nel rispetto dei piemontesi che mi hanno concesso la loro fiducia decuplicherò le mie energie per difendere i diritti di tutte e di tutti” - ha poi concluso l'assessora della Regione Piemonte Monica Cerutti.

Torna su
TorinoToday è in caricamento