Martedì, 28 Settembre 2021
Cronaca

La Regione consegna la carta sbagliata ed il rifugio scompare dalla mappa

Del rifugio Massimo Mila di Ceresole Reale non vi è più traccia. Sulla carta escursionistica cancellata ogni presenza dell'edificio. Alla base, un errore della Regione Piemonte

Raso al suolo il rifugio Massimo Mila, a Ceresole Reale, almeno sulla carta. E' quello che emerge dalla piantina escursionistica dell'Alta Via Canavesana-Valli Orco e Soana.

Guardando in lungo ed in largo la carta a 1:50.000, del rifugio Massimo Mila non vi è alcuna traccia. All'origine della cancellazione vi sarebbe la carta base fornita dalla Regione Piemonte, la quale non avrebbe riportato l'esistenza del rifugio: una causa che, tra l'altro, denota una scarsa conoscenza del territorio da parte degli organi competenti.

Senza parole i proprietari del rifugio che agiranno per chiedere l'annullamento della piantina e la riparazione dell'errore che rappresenta, a conti fatti, un ingente danno per gli stessi, soprattutto in vicinanza della prossima stagione estiva.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Regione consegna la carta sbagliata ed il rifugio scompare dalla mappa

TorinoToday è in caricamento