Cronaca

Sequestrato piazzale pieno di rifiuti pericolosi, denunciato il titolare

Dopo un incendio

Il deposito sequestrato dal Noe

I carabinieri del Noe di Torino sono intervenuti per sequestrare un piazzale pieno di rifiuti pericolosi e altamente infiammabili.

A scoprire l’ecomostro nell’area industriale di Pianezza è stato, però, l'intervento per un incendio, avvenuto poco prima di Ferragosto. I rifiuti si trovavano accatastati alla rinfusa in un'azienda di prototipi nautici.

Il rogo, di proporzioni modeste, aveva interessato materiali plastici impiegati per la realizzazione degli stampi degli scafi nautici. Ma lì nei pressi sono stati notati scarti e residui di lavorazione di polistirolo, vetroresina e carbonio, parti metalliche, imballaggi plastici, legno e carbone.

I carabinieri nel Nucleo Operativo Ecologico di Torino hanno denunciato per deposito incontrollato di rifiuti speciali il titolare dell'azienda, un uomo di 56 anni, invitandolo a elaborare un cronoprogramma di smaltimento dei rifiuti.

Sotto sequestro è finito un piazzale di 2mila metri quadri, provvedimento messo a punto per evitare il rischio di nuovi incendi e la dispersione di inquinanti.
   

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sequestrato piazzale pieno di rifiuti pericolosi, denunciato il titolare

TorinoToday è in caricamento