Venerdì, 17 Settembre 2021
Cronaca Falchera / Via Toce

Fiamme ai rifiuti delle discariche abusive, rabbia tra i residenti

Per l'ennesima volta la spazzatura sparsa in giro per la Falchera è finita nel mirino di ignoti. Il rogo riporta a galla la questione discariche, dai laghi a quelle nei pressi degli orti abusivi

Un altro misterioso rogo, questa volta appiccato ad un cumulo di rifiuti, ha riportato a galla il vecchio e intramontabile problema delle discariche di Falchera. L’incendio, di natura dolosa stando ai primi accertamenti, si è sprigionato nei pressi di via Toce e ancora una volta sono stati i vigili del fuoco, intervenuti tempestivamente, a spegnere le fiamme prima che queste potessero raggiungere i numerosi orti di cui la zona è storicamente piena. Ad allertare le forze dell’ordine sono stati alcuni cittadini del quartiere. Ma nessuno dei condomini delle vicine via Degli Ulivi e via delle Querce è riuscito a notare movimenti sospetti.

“Ci ha attirato la puzza di fumo. In quel momento stavamo guardando la televisione. Così ci siamo affacciati e abbiamo visto le fiamme – dichiarano Leonardo e Simona, due residenti -. Subito abbiamo pensato che stesse andando a fuoco una delle tante baracche in legno e lamiera. Invece si trattava dei soliti rifiuti”. La situazione è ritornata alla normalità nel giro di poche ore, il tempo necessario ai pompieri per spegnere le fiamme. Ad andare a fuoco sono stati soprattutto materassi, pneumatici, televisori e vestiti. Di sicuro le persone che hanno agito avevano le idee molto chiare, sbarazzarsi dei loro scarti senza dare troppo nell'occhio. Ma il rogo, per loro sfortuna, non ha distrutto completamente la discarica. 

E tante sono ancora le tonnellate di rifiuti che giacciono abbandonate in diversi punti del quartiere. In strada Cuorgnè dove la bonifica di maggio è oggi solo più un lontanissimo ricordo. Oppure lungo l’autostrada Torino - Milano dove i laghetti si sono trasformati in una sorta di Atlantide dei rifiuti e lungo via Toce dove le zone dove scaricare illegalmente sono aumentare considerevolmente negli ultimi anni. Alla faccia dei controlli serrati delle forze dell’ordine. Una realtà ben conosciuta alla Città che sta studiando la strategia da adottare per fermare coloro che prima si sbarazzano del fardello e poi provocano incendi per eliminare completamente tutte le prove.

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fiamme ai rifiuti delle discariche abusive, rabbia tra i residenti

TorinoToday è in caricamento