Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca Via Orti, 14

La Torteria dei negazionisti resta chiusa: il tribunale del riesame respinge l'istanza di dissequestro

È ferma da un mese

La chiusura della Torteria di via Orti lo scorso 6 maggio

Restano giù le saracinesche della Torteria di via degli Orti a Chivasso, storico raduno dei negazionisti provenienti da Torino e provincia, dopo la chiusura disposta dal tribunale di Ivrea lo scorso 6 maggio. Oggi, venerdì 4 giugno 2021, il tribunale del riesame di Torino ha respinto l'istanza di dissequestro presentata dalla titolare dell'attività, Rosanna Spatari, ritenendo prevalente la tutela della salute di tutti contro il diritto al lavoro.

Hanno prevalso le ragioni del procuratore di Ivrea, Giuseppe Ferrando, che aveva chiesto il sequestro dell'attività per le ripetute violazioni delle normative anticovid (che hanno portato a un conto complessivo, comprese le multe ai clienti, di 120mila euro) e anche dei provvedimenti di chiusura temporanea, rispetto a quelle dell'avvocato Riccardo Fusillo, difensore della titolare Rosanna Spatari, che invece aveva infatti provato ad appellarsi alla normativa comunitaria e ai principi costituzionali che tutelano i diritti relativi alla libertà di impresa e del lavoro.

Due giorni dopo la chiusura si era tenuta, nello spazio davanti alla Torteria, una partecipata manifestazione dei negazionisti mentre anche la trasmissione Le Iene di Italia 1 aveva realizzato un servizio per documentare, a 360 gradi, il fenomeno del locale, della sua titolare, delle multe e della successiva chiusura. Che, dunque, continua.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Torteria dei negazionisti resta chiusa: il tribunale del riesame respinge l'istanza di dissequestro

TorinoToday è in caricamento