Lunedì, 17 Maggio 2021
Cronaca

Presentato il piano per ridurre le liste d’attesa, Saitta: “E’ necessaria la collaborazione di tutti”

Il primo obiettivo è la modifica delle agende delle prenotazioni che saranno organizzate per codice di priorità

Immagine di repertorio

Revisione totale delle agende di prenotazione, incremento dell’attività e delle prestazioni per affrontare le situazioni più critiche, assunzioni di personale per aumentare l’offerta.

Sono alcuni degli interventi previsti dalla bozza del piano triennale per la riduzione delle liste d’attesa nella specialistica ambulatoriale presentato recentemente dall’assessore alla Sanità Antonio Saitta e dai tecnici dell’assessorato a vertici delle aziende sanitarie, ordini professionali, sindacati, associazioni di categoria e associazioni per i diritti dei malati. Il progetto era stato illustrato predentemente nel corso della riunione della Giunta regionale.
 
“E’ possibile affrontare il problema delle liste d’attesa soltanto attraverso la collaborazione di tutti gli attori del sistema. Per questo oggi proviamo a indicare un percorso, sottoponendo una proposta aperta per cui ci aspettiamo di ricevere suggerimenti” ha sottolineato l’assessore Saitta. A questo scopo sarà istituito un tavolo con tutti i soggetti coinvolti, per un continuo confronto e per la condivisione dei percorsi anche dopo l’approvazione definitiva del piano da parte della Giunta, prevista entro la fine di marzo.

Il primo obiettivo è la modifica delle agende delle prenotazioni, che saranno organizzate per codice di priorità e comprenderanno tutte le tipologie di specialisti, pubblico, convenzionato e attività intramoenia. Verrà istituito un doppio binario, il primo riservato unicamente alle prestazioni di “primo accesso”, che riguardano un nuovo paziente o una nuova patologia. Il secondo è riservato ai pazienti con patologie croniche, alle prestazioni di “secondo accesso”, che non hanno particolare urgenza.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Presentato il piano per ridurre le liste d’attesa, Saitta: “E’ necessaria la collaborazione di tutti”

TorinoToday è in caricamento