Venerdì, 18 Giugno 2021
Cronaca

Soffocò la figlia dopo il parto, pena dimezzata in Appello a 7 anni

Il tribunale di Biella le aveva inflitto una pena di 14 anni, mentre la Corte d'Appello di Torino ha ridotto a 7 gli anni di reclusione per la donna di Castelletto Cervo

La Corte di Assise di Appello di Torino ha dimezzato da 14 anni di reclusione a 7 anni e quattro mesi la condanna ad una donna di Castelletto Cervo, accusata di omicidio per aver soffocato, nel settembre 2009, la figlioletta che aveva appena partorito. La pena di 14 anni di reclusione era stata inflitta dal gip del tribunale di Biella, nel 2010.


La donna, trentottenne all'epoca del fatto, uccise la bimba lontano dagli occhi del marito e degli altri tre figli. Riconosciuta seminferma di mente, è stata in cura nella struttura "Fatebenefratelli" di San Maurizio Canavese (Torino) fino ad alcuni giorni fa, quando è stata dimessa e trasferita a Cerreto Castello (Biella) in regime di arresti domiciliari. (Fonte Ansa)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Soffocò la figlia dopo il parto, pena dimezzata in Appello a 7 anni

TorinoToday è in caricamento