menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Ricostruito e reimpiantato il braccio destro ad un 31enne, l’intervento senza precedenti

Il ragazzo era rimasto vittima di un incidente sul lavoro nel Bresciano. L’operazione al CTO di Torino

Con un intervento senza precedenti di 12 ore è stato ricostruito e reimpiantato il braccio destro distrutto ad un ragazzo di 31 anni, vittima di un incidente sul lavoro nel bresciano. L’équipe medica torinese, lunedì 10 luglio, è stata subito pronta ad entrare in sala operatoria non appena il paziente, trasferito con l’eliambulanza, è arrivato al Cto.  

L’arto superiore destro era stato strappato da un ingranaggio ed amputato poco distante dalla spalla. Il trauma era estremamente grave, perché il pezzo amputato era inoltre lesionato dall’ingranaggio della macchina anche ad altri due livelli (schiacciamento e frattura dell’avambraccio e subamputazione della mano).  

A Torino i chirurghi hanno ripristinato il braccio del giovane affrontando un intervento lungo più di 12 ore con la ricostruzione dei tre livelli di lesione. L'intervento è tecnicamente riuscito e l'arto è rivascolarizzato. Il recupero funzionale dipenderà dalla rigenerazione delle strutture nervose ricostruite.

La ricostruzione di arti con amputazione a più livelli, come in questo caso, non è in genere presa in considerazione per la difficoltà tecnica e le possibili complicazioni. Questo tentativo, che ha pochi precedenti nelle casistiche mondiali, è stato giustificato dalla giovane età del paziente con la perdita dell’arto dominante e delle future possibilità lavorative.


 
 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento